poi


                    
                    
                
Donna
Donna

Donna

ques
ques

ques

dire
dire

dire

oed
oed

oed

mios
mios

mios

meu
meu

meu

veneno
veneno

veneno

con
con

con

mio
mio

mio

oggy
oggy

oggy

🔥 | Latest

Memes, Uno, and Summer: Quando ci hanno chiesto di partecipare alla Bobo Summer Cup non ci credevamo. "Bobo vi vuole". Lui, il nostro ispiratore, il nostro re dei bomber. E la bellissima possibilità di diventare partner di un suo evento, il cui ricavato dalle iscrizioni, va interamente in beneficenza ai terremotati. Abbiamo passato dei weekend straordinari, in attesa della finalissima di domani. Abbiamo visto spalti gremiti con 40 gradi all'ombra. Abbiamo visto ragazzi di tutta Italia sfidarsi e a fine partita bersi una bella birra ghiacciata insieme, come nei migliori terzi tempi. Abbiamo visto sfide tra campioni del Mondo, personaggi che solo qualche anno fa vedevamo in tv o sulle figurine. Abbiamo visto ragazzi fare un tifo da stadio, da Champions. Abbiamo visto Toni arrabbiarsi come ai vecchi tempi per un punto mancato. E poi lo abbiamo visto esultare... alla Toni. Abbiamo visto Crespo prendere il volo e colpire di testa come una volta. Abbiamo visto atleti di ogni sport cimentarsi nel footvolley e mettersi in gioco davanti a centinaia di tifosi, il tutto per una buona causa. E poi abbiamo visto Bobo. Lo abbiamo visto fare da raccattapalle sulla sabbia bollente e giocare con i bambini. Lo abbiamo visto improvvisato intrattenitore. Lo abbiamo visto sorridente e divertito, lui che leggenda vuole essere sempre un musone. Il tutto per uno scopo benefico. Abbiamo scoperto che il nostro "dio" è in realtà un supereroe. chiamarsibomber bobosummercup comebobo
Memes, Uno, and Summer: Quando ci hanno chiesto di partecipare alla Bobo Summer Cup non ci credevamo. "Bobo vi vuole". Lui, il nostro ispiratore, il nostro re dei bomber. E la bellissima possibilità di diventare partner di un suo evento, il cui ricavato dalle iscrizioni, va interamente in beneficenza ai terremotati. Abbiamo passato dei weekend straordinari, in attesa della finalissima di domani. Abbiamo visto spalti gremiti con 40 gradi all'ombra. Abbiamo visto ragazzi di tutta Italia sfidarsi e a fine partita bersi una bella birra ghiacciata insieme, come nei migliori terzi tempi. Abbiamo visto sfide tra campioni del Mondo, personaggi che solo qualche anno fa vedevamo in tv o sulle figurine. Abbiamo visto ragazzi fare un tifo da stadio, da Champions. Abbiamo visto Toni arrabbiarsi come ai vecchi tempi per un punto mancato. E poi lo abbiamo visto esultare... alla Toni. Abbiamo visto Crespo prendere il volo e colpire di testa come una volta. Abbiamo visto atleti di ogni sport cimentarsi nel footvolley e mettersi in gioco davanti a centinaia di tifosi, il tutto per una buona causa. E poi abbiamo visto Bobo. Lo abbiamo visto fare da raccattapalle sulla sabbia bollente e giocare con i bambini. Lo abbiamo visto improvvisato intrattenitore. Lo abbiamo visto sorridente e divertito, lui che leggenda vuole essere sempre un musone. Il tutto per uno scopo benefico. Abbiamo scoperto che il nostro "dio" è in realtà un supereroe. chiamarsibomber bobosummercup comebobo

Quando ci hanno chiesto di partecipare alla Bobo Summer Cup non ci credevamo. "Bobo vi vuole". Lui, il nostro ispiratore, il nostro re dei b...

Memes, Wikipedia, and 🤖: different ANIMALI Il pinguino di Adelia spinge in acqua un altro suo simile allo scopo di verificare se l'area è sicura e priva di predatori. thedifferentgroup.com Fonte: Wikipedia UN UCCELLO DISPETTOSO Il pinguino di Adelia (Pygoscelis adeliae) è la specie più diffusa in Antartide e anche se appare innocuo può avere dei comportamenti che possono apparire sconvolgenti. Spesso i membri di questa specie si ritrovano a gruppi sulle scogliere a picco sul mare per eseguire un tuffo sincronizzato, infatti la possibilità di non essere preda delle foche leopardo, diminuisce all'aumentare del numero dei pinguini. Inoltre capita spesso che alcuni esemplari inducano i compagni a tuffarsi con delle finte, per poi affacciarsi giù dalla scogliera in modo tale da verificare la presenza di foche leopardo, oppure spingendoli da dietro, sacrificando così alcuni compagni. Questo tratto comportamentale è tipico delle comunità egoiste. Ma hanno anche altri aspetti, come documentò nel 1910 il naturalista Gorge Levick. Nei suoi scritti parla di: necrofilia, coercizione sessuale di adulti e piccoli, autoerotismo, dipendenza sessuale, omosessualità. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 pinguino spinta animali natura divulgazione curiosità different bedifferent
Memes, Wikipedia, and 🤖: different
 ANIMALI
 Il pinguino di Adelia spinge in acqua
 un altro suo simile
 allo scopo di verificare se l'area
 è sicura e priva di predatori.
 thedifferentgroup.com
 Fonte: Wikipedia
UN UCCELLO DISPETTOSO Il pinguino di Adelia (Pygoscelis adeliae) è la specie più diffusa in Antartide e anche se appare innocuo può avere dei comportamenti che possono apparire sconvolgenti. Spesso i membri di questa specie si ritrovano a gruppi sulle scogliere a picco sul mare per eseguire un tuffo sincronizzato, infatti la possibilità di non essere preda delle foche leopardo, diminuisce all'aumentare del numero dei pinguini. Inoltre capita spesso che alcuni esemplari inducano i compagni a tuffarsi con delle finte, per poi affacciarsi giù dalla scogliera in modo tale da verificare la presenza di foche leopardo, oppure spingendoli da dietro, sacrificando così alcuni compagni. Questo tratto comportamentale è tipico delle comunità egoiste. Ma hanno anche altri aspetti, come documentò nel 1910 il naturalista Gorge Levick. Nei suoi scritti parla di: necrofilia, coercizione sessuale di adulti e piccoli, autoerotismo, dipendenza sessuale, omosessualità. Per conoscere sempre qualcosa di nuovo : 👉🏻www.thedifferentgroup.com Tagga un tuo amico ! 📚 pinguino spinta animali natura divulgazione curiosità different bedifferent

UN UCCELLO DISPETTOSO Il pinguino di Adelia (Pygoscelis adeliae) è la specie più diffusa in Antartide e anche se appare innocuo può avere de...

Anaconda, Journey, and Memes: Miti Da Sfatare Il peso delle formiche sulla terra supera quello degli man Fonte: Focus.it Falsissimo. L'affermazione appare la prima volta in un saggio del 1994, Journey To The Ants, dei biologi Edward Wilson e Bert Hoelldobler (università di Harvard, Usa). I due si basavano su una valutazione dall'entomologo britannico C.B. William, che stimava il numero totale di insetti terrestri in un dato momento di 10 milioni di miliardi. I due concludono che, poiché una singola formica operaia pesa da 1 a 5 mg il peso complessivo di tutte le formiche del mondo raggiunge quello dell'intera popolazione umana. Ma nei loro calcoli qualcosa non torna. Wilson e Hoelldobler sono partiti dalla considerazione che in media un essere umano pesi 1 milione di volte più di una formica. Ma se prendiamo un peso medio di 62 kg a persona, allora una formica dovrebbe pesare circa 60 mg: ce ne sono di questa stazza, ma si tratta di formiche davvero grosse. Se consideriamo le 13 mila specie di formiche presenti nel mondo, di lunghezze comprese tra 1 e 30 mm, il peso medio raggiunge al massimo 10 mg. Anche Wilson e Hoelldobler hanno ammesso l'errore di calcolo. Ci sono 7,2 miliardi di persone oggi sul pianeta: se consideriamo soltanto tutti gli over 15, il nostro peso complessivo arriva a circa 332 miliardi di kg. Ammesso che vi siano 10 milioni di miliardi di formiche sulla Terra, con un peso medio di 4 mg, il loro peso totale arriva a 40 miliardi kg. Anche se alziamo un po' il peso medio di ciascuna il confronto resta impari. C'è poi la questione del numero di formiche: nessuno lo conosce per davvero. C'è chi dice, per l'appunto, 10 milioni di miliardi, ma c'è anche chi dice appena 100.000 miliardi. In ogni caso, se il confronto oggi non regge, anche per il crescente peso della popolazione umana, che tende sempre più spesso all'obesità.
Anaconda, Journey, and Memes: Miti Da Sfatare
 Il peso delle formiche sulla
 terra supera quello degli
 man
 Fonte: Focus.it
Falsissimo. L'affermazione appare la prima volta in un saggio del 1994, Journey To The Ants, dei biologi Edward Wilson e Bert Hoelldobler (università di Harvard, Usa). I due si basavano su una valutazione dall'entomologo britannico C.B. William, che stimava il numero totale di insetti terrestri in un dato momento di 10 milioni di miliardi. I due concludono che, poiché una singola formica operaia pesa da 1 a 5 mg il peso complessivo di tutte le formiche del mondo raggiunge quello dell'intera popolazione umana. Ma nei loro calcoli qualcosa non torna. Wilson e Hoelldobler sono partiti dalla considerazione che in media un essere umano pesi 1 milione di volte più di una formica. Ma se prendiamo un peso medio di 62 kg a persona, allora una formica dovrebbe pesare circa 60 mg: ce ne sono di questa stazza, ma si tratta di formiche davvero grosse. Se consideriamo le 13 mila specie di formiche presenti nel mondo, di lunghezze comprese tra 1 e 30 mm, il peso medio raggiunge al massimo 10 mg. Anche Wilson e Hoelldobler hanno ammesso l'errore di calcolo. Ci sono 7,2 miliardi di persone oggi sul pianeta: se consideriamo soltanto tutti gli over 15, il nostro peso complessivo arriva a circa 332 miliardi di kg. Ammesso che vi siano 10 milioni di miliardi di formiche sulla Terra, con un peso medio di 4 mg, il loro peso totale arriva a 40 miliardi kg. Anche se alziamo un po' il peso medio di ciascuna il confronto resta impari. C'è poi la questione del numero di formiche: nessuno lo conosce per davvero. C'è chi dice, per l'appunto, 10 milioni di miliardi, ma c'è anche chi dice appena 100.000 miliardi. In ogni caso, se il confronto oggi non regge, anche per il crescente peso della popolazione umana, che tende sempre più spesso all'obesità.

Falsissimo. L'affermazione appare la prima volta in un saggio del 1994, Journey To The Ants, dei biologi Edward Wilson e Bert Hoelldobler (u...